Questo sito si avvale esclusivamente di cookie tecnici, propri o di terze parti, necessari al suo stesso funzionamento e utili per la valutazione delle sue prestazioni, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy. Non viene trattato alcun dato di natura personale mediante questi cookie, in ottemperanza al disposto del Regolamento UE 2016/679 (GDPR). Se vuoi saperne di più fai click sul collegamento Maggiori dettagli (Cookie Policy)
Se premi OK o prosegui la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie qui indicato.

Ok / Maggiori dettagli
Ricerca
TIPOLOGIE Di seguito qui sotto
FUNZIONI Di seguito qui sotto
APPLICAZIONI Di seguito qui sotto
29/03/2021

BIT 03, design: Lissoni Associati

Il vetro è la materia, BIT 03 la sua anima. Madras® ha scelto Lissoni Associati per creare un modello – dedicato alle partizioni d’interni - che fosse espressione dell’alto livello tecnico raggiunto e della sensibilità progettuale che sempre di più caratterizza le scelte di marchio. Due le finiture, per poter scandire gli spazi condivisi con gradi diversi di separatezza. BIT 03 in esclusiva 2021 per FerreroLegno.
news-bit-03-img-1-sx-760x860px.jpg

Foto: Omar Sartor

news-bit-03-img-1-dx-760x860px.jpg

Foto: Vitrealspecchi

news-bit-03-img-1-sx-760x860px.jpg

Foto: Omar Sartor

news-bit-03-img-1-dx-760x860px.jpg

Foto: Vitrealspecchi

news-bit-03-img-1-sx-760x860px.jpg

Foto: Omar Sartor

news-bit-03-img-1-dx-760x860px.jpg

Foto: Vitrealspecchi


BIT 03 Maté: immersa nel velo di una perfetta satinatura, la trama si intravvede appena, come la memoria di mille fili sfilati da una mano operosa. Semitrasparente, prende colore dai colori dell’ambiente. Liscia, bella da accarezzare, fa percepire al tatto la propria silenziosa presenza.
news-bit-03-homepage-1560x760px.jpg
news-bit-03-thmb-500px.jpg

Foto: Omar Sartor


BIT 03 RS: la trasparenza è massima, il vetro come dissolto, la trama - aerea, perfetta e mai ripetitiva - prende corpo sospesa nella materia cristallina. La continuità visiva tra gli ambienti è preservata, l’occhio è libero di spaziare tra filo e filo o di cogliere il gioco del disegno nella sua totalità.
news-bit-03-img-2-1560x760px.jpg
news-bit-03-img-2-thmb-500px.jpg

Foto: Vitrealspecchi

^